🔥 Popular | Latest

IL CAVALLO RICCIO L’ American Bashkir Curly è una rara razza equina, le cui origini zoologiche tuttavia non sono molto chiare. Il mantello, ma anche la criniera e la coda, sono arricciate, tuttavia la grande particolarità sta nel suo rinnovo annuale appena prima del periodo invernale. Per ignoranza, in passato troppi di loro furono massacrati e, per la salvaguardia di questi animali dall'estinzione negli Stati Uniti, dal 1971 un’istituzione americana si impegna nella loro protezione. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 cavallo riccio animali natura divulgazione curiosità different bedifferent: different ANIMALI L'American Bashkir Curly e una rara razza equina dal pelo riccio, che rende questi cavalli molto resistenti alle temperature piu rigide dell'inverno Fonte: Oklahoma State University thedifferentgroup.com IL CAVALLO RICCIO L’ American Bashkir Curly è una rara razza equina, le cui origini zoologiche tuttavia non sono molto chiare. Il mantello, ma anche la criniera e la coda, sono arricciate, tuttavia la grande particolarità sta nel suo rinnovo annuale appena prima del periodo invernale. Per ignoranza, in passato troppi di loro furono massacrati e, per la salvaguardia di questi animali dall'estinzione negli Stati Uniti, dal 1971 un’istituzione americana si impegna nella loro protezione. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 cavallo riccio animali natura divulgazione curiosità different bedifferent

IL CAVALLO RICCIO L’ American Bashkir Curly è una rara razza equina, le cui origini zoologiche tuttavia non sono molto chiare. Il mantell...

Save
il paleontologo Jack Horner, professore della Montana State University, tra i cacciatori di dinosauri più famosi al mondo, ha provato ricreare un dinosauro non partendo dal Dna fossile, missione rivelatasi impossibile, ma ha deciso di prendere direttamente un discedente dei lucertoloni preistorici e modificarlo geneticamente in modo da riportarlo indietro nel tempo. Tutto quello che gli serve è un pollo. C’è infatti un piccolo dinosauro dentro ogni pulcino e, con opportune tecniche d’ingegneria genetica, è possibile risvegliarlo, dice Horner. Basta toccare i tasti giusti. Nel corso dell’evoluzione infatti, i volatili hanno perso o trasformato molte caratteristiche che erano proprie dei loro antenati dinosauri: non hanno più mascelle con i denti, neppure la lunga coda e le zampe con tre dita dotate di artigli sono molto diverse rispetto a una volta. Ma a ben vedere lo scheletro di polli è ancora molto simile a quello dei lontani parenti scomparsi 65 milioni di anni fa. Il Dna è lo stesso, seppur mutato, e i tratti più ancestrali non sono stati cancellati per sempre. Sono ancora lì, nella doppia elica, sepolti in qualche gene che non si esprime più o si esprime diversamente.: Miti Da Sfatare Potremmo riportare in vita i Dinosauri grazie al DNA dei... Polli Fonte: Focus it il paleontologo Jack Horner, professore della Montana State University, tra i cacciatori di dinosauri più famosi al mondo, ha provato ricreare un dinosauro non partendo dal Dna fossile, missione rivelatasi impossibile, ma ha deciso di prendere direttamente un discedente dei lucertoloni preistorici e modificarlo geneticamente in modo da riportarlo indietro nel tempo. Tutto quello che gli serve è un pollo. C’è infatti un piccolo dinosauro dentro ogni pulcino e, con opportune tecniche d’ingegneria genetica, è possibile risvegliarlo, dice Horner. Basta toccare i tasti giusti. Nel corso dell’evoluzione infatti, i volatili hanno perso o trasformato molte caratteristiche che erano proprie dei loro antenati dinosauri: non hanno più mascelle con i denti, neppure la lunga coda e le zampe con tre dita dotate di artigli sono molto diverse rispetto a una volta. Ma a ben vedere lo scheletro di polli è ancora molto simile a quello dei lontani parenti scomparsi 65 milioni di anni fa. Il Dna è lo stesso, seppur mutato, e i tratti più ancestrali non sono stati cancellati per sempre. Sono ancora lì, nella doppia elica, sepolti in qualche gene che non si esprime più o si esprime diversamente.

il paleontologo Jack Horner, professore della Montana State University, tra i cacciatori di dinosauri più famosi al mondo, ha provato ric...

Save