🔥 Popular | Latest

Tea time con la giusta compagnia! 💗 ____________________ Come sapete, ormai da due anni seguo un regime alimentare per mettere massa e prendere peso, per via del mio metabolismo pazzerello! Nell’ultimo mese ho introdotto anche i prodotti di @naturalmojo_it (linea detox) poiché naturali e avuto la possibilità di testarli veramente, il tutto accompagnato da attività fisica (faccio Tacfit). Il miei risultati ad oggi sono l’aver preso ben 8 chili “buoni e sani” e l’aver perso solo nell’ultimo mese tantissima acqua extracellulare, ovvero ritenzione idrica, aggiungendo 1,5 kg di muscolo! Quindi non posso che ritenermi soddisfatta! (La mi scheda nelle storie) Se vi va di sbirciare o se siete interessati, vi lascio io codice promo “AMBRA20” da utilizzare sul loro sito. La determinazione è tutto, non credete anche voi?: NATURAL MOJO MoJo NATURAL EAUTEA RED BLOSSONM FRUITY SLIM GREEN TEA D 10 Tea time con la giusta compagnia! 💗 ____________________ Come sapete, ormai da due anni seguo un regime alimentare per mettere massa e prendere peso, per via del mio metabolismo pazzerello! Nell’ultimo mese ho introdotto anche i prodotti di @naturalmojo_it (linea detox) poiché naturali e avuto la possibilità di testarli veramente, il tutto accompagnato da attività fisica (faccio Tacfit). Il miei risultati ad oggi sono l’aver preso ben 8 chili “buoni e sani” e l’aver perso solo nell’ultimo mese tantissima acqua extracellulare, ovvero ritenzione idrica, aggiungendo 1,5 kg di muscolo! Quindi non posso che ritenermi soddisfatta! (La mi scheda nelle storie) Se vi va di sbirciare o se siete interessati, vi lascio io codice promo “AMBRA20” da utilizzare sul loro sito. La determinazione è tutto, non credete anche voi?

Tea time con la giusta compagnia! 💗 ____________________ Come sapete, ormai da due anni seguo un regime alimentare per mettere massa e pr...

Save
LA CRISI DEL “PRIMO QUARTO” DI VITA Dopo la fase adolescenziale inizia una nuova fase di crescita psicologica dell’individuo che, entrando in contatto con realtà diverse come l’università e il mondo del lavoro, sente la pressione del diventare un adulto. I nuovi impegni che vanno a porvisi di fronte possono portare al blocco psicologico o anche alla depressione, causata in particolar modo da uno stress emotivo legato alla paura di trovarsi costretti nelle proprie scelte o nel proprio lavoro. Questa fase può protrarsi anche per diverso tempo nell’arco d’età dei 20 e 30 anni, anche ripetendosi a cicli di benessere e depressione. La soluzione viene comunque trovata dall’individuo che, riscoprendo nuovi interessi o nuove relazioni sociali, emerge dalla crisi più felice e con maggiore senso di chiarezza. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 psicologia strees ragazzo ragazza divulgazione curiosità different bedifferent: PSICOLOGIA La crisi del "primo quarto" di vita si individua in un periodo che va dai venti ai trent'anni d'età, caratterizzata dalla tensione con cui una persona comincia a provare dubbi sulla propria vita. Si pensa sia causata dallo stress di diventare adulto thedifferentgroup.com Fonte: Harvard Business Review LA CRISI DEL “PRIMO QUARTO” DI VITA Dopo la fase adolescenziale inizia una nuova fase di crescita psicologica dell’individuo che, entrando in contatto con realtà diverse come l’università e il mondo del lavoro, sente la pressione del diventare un adulto. I nuovi impegni che vanno a porvisi di fronte possono portare al blocco psicologico o anche alla depressione, causata in particolar modo da uno stress emotivo legato alla paura di trovarsi costretti nelle proprie scelte o nel proprio lavoro. Questa fase può protrarsi anche per diverso tempo nell’arco d’età dei 20 e 30 anni, anche ripetendosi a cicli di benessere e depressione. La soluzione viene comunque trovata dall’individuo che, riscoprendo nuovi interessi o nuove relazioni sociali, emerge dalla crisi più felice e con maggiore senso di chiarezza. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 psicologia strees ragazzo ragazza divulgazione curiosità different bedifferent

LA CRISI DEL “PRIMO QUARTO” DI VITA Dopo la fase adolescenziale inizia una nuova fase di crescita psicologica dell’individuo che, entrand...

Save
LE EMOZIONI DELLA MUSICA Vi sarà capitato almeno una volta di sentire una scossa di brividi su tutto il corpo ascoltando della musica. Tale fenomeno viene definito dai ricercatori come “fresson”, un effetto musicale indotto che mostra stretti legami con la sorpresa musicale ed è associato ad una piacevole sensazione di formicolio e di pelle d'oca. Non è quindi la musica in sé a creare tale sensazione, ma la sorpresa e lo stupore nell’ascoltare sinfonie nuove e inaspettate. Alcuni ricercatori hanno definito il fenomeno come un "orgasmo della pelle", per denotare la sensazione di benessere che crea la musica. Il termine indica, infatti, una sensazione piacevole che colpisce diverse parti del corpo a seconda della persona e delle circostanze, e mantiene componenti biologiche e psicologiche sensoriali del tutto simili all'orgasmo sessuale. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 musica pelledoca psicologia uomo donna divulgazione curiosità different bedifferent: differen PSICOLOGIA L'effetto di pelle d'oca che alcune persone ottengono durante l'ascolto della musica è chiamata "frisson" alcuni ricercatori hanno descritto la sensazione come un "orgasmo della pelle". thedifferentgroup.com Fonte: Frontiers Journal LE EMOZIONI DELLA MUSICA Vi sarà capitato almeno una volta di sentire una scossa di brividi su tutto il corpo ascoltando della musica. Tale fenomeno viene definito dai ricercatori come “fresson”, un effetto musicale indotto che mostra stretti legami con la sorpresa musicale ed è associato ad una piacevole sensazione di formicolio e di pelle d'oca. Non è quindi la musica in sé a creare tale sensazione, ma la sorpresa e lo stupore nell’ascoltare sinfonie nuove e inaspettate. Alcuni ricercatori hanno definito il fenomeno come un "orgasmo della pelle", per denotare la sensazione di benessere che crea la musica. Il termine indica, infatti, una sensazione piacevole che colpisce diverse parti del corpo a seconda della persona e delle circostanze, e mantiene componenti biologiche e psicologiche sensoriali del tutto simili all'orgasmo sessuale. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 musica pelledoca psicologia uomo donna divulgazione curiosità different bedifferent

LE EMOZIONI DELLA MUSICA Vi sarà capitato almeno una volta di sentire una scossa di brividi su tutto il corpo ascoltando della musica. Ta...

Save
June Foray, the voice of “The Rocky and Bullwinkle Show’s” Rocky the Flying Squirrel and Natasha of Boris and Natasha in the early 1960s died Thursday. She was 99 years young. ♥️ . . Foray was a key figure in the birth and growth of animation. She was also the voice behind Looney Tunes’ Witch Hazel, Nell from “Dudley Do-Right,” Granny in the “Tweety and Sylvester” cartoons and Cindy Lou Who in Chuck Jones’ “How the Grinch Stole Christmas,” She also did voices for Disney, Powerpuff Girls & Marvel among hundreds of others.... She may be gone. But her voice will live on 💕 . . looneytunes cartoons childhood smurfs rip harleyquinn juneforay rocky mulan arrow flash disney powerpuffgirls batman cosplay supergirl Marvel movies ripjuneforay cosplay lukecage doctorstrange wonderwoman homecoming starwars granny ducktales spidermam: RIP JUNE ORAY YOUR VOICE WILL LIVE ON June Foray, the voice of “The Rocky and Bullwinkle Show’s” Rocky the Flying Squirrel and Natasha of Boris and Natasha in the early 1960s died Thursday. She was 99 years young. ♥️ . . Foray was a key figure in the birth and growth of animation. She was also the voice behind Looney Tunes’ Witch Hazel, Nell from “Dudley Do-Right,” Granny in the “Tweety and Sylvester” cartoons and Cindy Lou Who in Chuck Jones’ “How the Grinch Stole Christmas,” She also did voices for Disney, Powerpuff Girls & Marvel among hundreds of others.... She may be gone. But her voice will live on 💕 . . looneytunes cartoons childhood smurfs rip harleyquinn juneforay rocky mulan arrow flash disney powerpuffgirls batman cosplay supergirl Marvel movies ripjuneforay cosplay lukecage doctorstrange wonderwoman homecoming starwars granny ducktales spidermam

June Foray, the voice of “The Rocky and Bullwinkle Show’s” Rocky the Flying Squirrel and Natasha of Boris and Natasha in the early 1960s...

Save
LE POTENZIALITÀ DELLA “PILLOLA BLU” Nell’ambito della conservazione degli alimenti e dei vegetali viene utilizzato l’azoto gassoso, per creare una atmosfera inerte e protettiva in grado di rallentare la degradazione. Uno studio ha invece identificato nel Viagra un possibile agente per la conservazione delle piante. È stato verificato come una minima concentrazione del medicinale nell’acqua del vaso allungasse la vita dei fiori dopo averli tagliati, fino ad una settimana in più oltre il processo naturale. La motivazione è di tipo biochimico poiché il Viagra, come avviene nell’uomo, ritarda la rottura del guanosin-monofosfato ciclico (cGMP) così come avverrebbe con l’utilizzo di ossido di azoto. Tale processo si è dimostrato molto efficace nell’ambito della conservazione dei prodotti agricoli, ma proibitivo per i costi del medicinale in questione. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 viagra fiore acqua medicina divulgazione curiosità different bedifferent: different Pier SCIENZA Piccole concentrazioni di Viagra disciolte in un vaso d'acqua possono raddoppiare la durata di vita dei fiori tagliati, fino a una settimana oltre la loro durata naturale. thedifferentgroup.com Fonte: NCBI LE POTENZIALITÀ DELLA “PILLOLA BLU” Nell’ambito della conservazione degli alimenti e dei vegetali viene utilizzato l’azoto gassoso, per creare una atmosfera inerte e protettiva in grado di rallentare la degradazione. Uno studio ha invece identificato nel Viagra un possibile agente per la conservazione delle piante. È stato verificato come una minima concentrazione del medicinale nell’acqua del vaso allungasse la vita dei fiori dopo averli tagliati, fino ad una settimana in più oltre il processo naturale. La motivazione è di tipo biochimico poiché il Viagra, come avviene nell’uomo, ritarda la rottura del guanosin-monofosfato ciclico (cGMP) così come avverrebbe con l’utilizzo di ossido di azoto. Tale processo si è dimostrato molto efficace nell’ambito della conservazione dei prodotti agricoli, ma proibitivo per i costi del medicinale in questione. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 viagra fiore acqua medicina divulgazione curiosità different bedifferent

LE POTENZIALITÀ DELLA “PILLOLA BLU” Nell’ambito della conservazione degli alimenti e dei vegetali viene utilizzato l’azoto gassoso, per c...

Save
20 LUGLIO 1969, PRIMO UOMO SULLA LUNA: MITO O REALTÀ? Dopo 48 anni dal fatidico primo allunaggio degli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin, ancora circolano teorie alternative che sfiduciano le immagini fotografiche e video della NASA. Una delle tesi a favore del mito è quella riguardante le increspature e movimenti della bandiera una volta impiantata. Tutti sanno che nello spazio e anche sulla Luna vi è assenza di atmosfera e di venti che creerebbero il movimento delle bandiere. Allora per quale motivo la bandiera impiantata sulla superficie lunare dai due astronauti sembra muoversi? Semplicemente per effetto ripple, ovvero per effetto onda, generato dalle vibrazioni create nell’atto di impiantare la bandiera, effetto che, in assenza di atmosfera, è fortemente ampliato nel tempo. Mentre le increspature presenti sulla bandiera sono un effetto voluto dai progettisti che, con un tubo sulla parte superiore per sostenere la bandiera di nylon, hanno voluto darle le sembianze di essere in movimento come sostenuta dall’aria. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 apollo11 luna spazio nasa storia divulgazione curiosità different bedifferent: different SCIENZA Le increspature presenti sulle bandiere sulla Luna sono dovute alle caratteristiche di progettazione, mentre i movimenti sono dovuti all'effetto ripple delle vibrazioni create impiantandole. thedifferentgroup.com Fonte: Bowling Green State University 20 LUGLIO 1969, PRIMO UOMO SULLA LUNA: MITO O REALTÀ? Dopo 48 anni dal fatidico primo allunaggio degli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin, ancora circolano teorie alternative che sfiduciano le immagini fotografiche e video della NASA. Una delle tesi a favore del mito è quella riguardante le increspature e movimenti della bandiera una volta impiantata. Tutti sanno che nello spazio e anche sulla Luna vi è assenza di atmosfera e di venti che creerebbero il movimento delle bandiere. Allora per quale motivo la bandiera impiantata sulla superficie lunare dai due astronauti sembra muoversi? Semplicemente per effetto ripple, ovvero per effetto onda, generato dalle vibrazioni create nell’atto di impiantare la bandiera, effetto che, in assenza di atmosfera, è fortemente ampliato nel tempo. Mentre le increspature presenti sulla bandiera sono un effetto voluto dai progettisti che, con un tubo sulla parte superiore per sostenere la bandiera di nylon, hanno voluto darle le sembianze di essere in movimento come sostenuta dall’aria. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 apollo11 luna spazio nasa storia divulgazione curiosità different bedifferent

20 LUGLIO 1969, PRIMO UOMO SULLA LUNA: MITO O REALTÀ? Dopo 48 anni dal fatidico primo allunaggio degli astronauti Neil Armstrong e Buzz A...

Save
CURIOSI FIN DA PICCOLI Uno studio britannico, ha rilevato che la curiosità dei bambini può portarli a porre centinaia di domande, per la precisione, tra maschi e femmine la media è ben di 288 al giorno, circa 23 domande all’ora. In particolare questo studio inglese mostra che le più curiose sono le bambine di 4 anni, che pare arrivino addirittura a fare ben 390 domande al giorno, mentre per contro, i maschietti di 9 anni si limitano a 144 domande. Nell’82% dei casi i quesiti sono posti principalmente alle madri, le quali in molti casi ricorrano a Wikipedia o siti affini per poter rispondere correttamente alle domande dei propri figli. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 bambini domande educazione scuola divulgazione curiosità different bedifferent: different PSICOLOGIA Secondo uno studio, in media una bambina di 4 anni può arrivare a porre tra le 300 e 400 domande al giorno. thedifferentgroup.com Fonte: truthdive CURIOSI FIN DA PICCOLI Uno studio britannico, ha rilevato che la curiosità dei bambini può portarli a porre centinaia di domande, per la precisione, tra maschi e femmine la media è ben di 288 al giorno, circa 23 domande all’ora. In particolare questo studio inglese mostra che le più curiose sono le bambine di 4 anni, che pare arrivino addirittura a fare ben 390 domande al giorno, mentre per contro, i maschietti di 9 anni si limitano a 144 domande. Nell’82% dei casi i quesiti sono posti principalmente alle madri, le quali in molti casi ricorrano a Wikipedia o siti affini per poter rispondere correttamente alle domande dei propri figli. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 bambini domande educazione scuola divulgazione curiosità different bedifferent

CURIOSI FIN DA PICCOLI Uno studio britannico, ha rilevato che la curiosità dei bambini può portarli a porre centinaia di domande, per la...

Save
GRAVIDANZA: SIMBIOSI TRA MADRE E FETO Tra la madre e il feto c’è uno scambio continuo di sangue e sostanze nutritive tramite il cordone ombelicale, affinché si abbia la crescita del piccolo nuovo organismo. Talvolta lo scambio non è solo direzionato verso il feto, ma può succedere che quest’ultimo doni alla madre alcune cellule staminali per curarle delle insofferenze agli organi o ripararli da eventuali danni. Questo fenomeno sembra avvenire secondo un meccanismo di autoprotezione del feto, il quale, per garantirsi la migliore condizione di crescita e vita nel grembo, va a sopperire alle insufficienze dell’organismo materno. Tutto ciò è stato verificato da una ricerca che ha individuato la presenza, anche in piccolissime quantità, di cellule staminali fetali nell’organismo delle madri, anche a distanza di alcuni anni. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 medicina gravidanza scienza divulgazione curiosità different bedifferent: different MEDICINA Durante una gravidanza, se la madre ha un organo malato, il bambino nel grembo manda cellule staminali alla madre per riparare gli organi danneggiati. thedifferentgroup.com Fonte: NCBI GRAVIDANZA: SIMBIOSI TRA MADRE E FETO Tra la madre e il feto c’è uno scambio continuo di sangue e sostanze nutritive tramite il cordone ombelicale, affinché si abbia la crescita del piccolo nuovo organismo. Talvolta lo scambio non è solo direzionato verso il feto, ma può succedere che quest’ultimo doni alla madre alcune cellule staminali per curarle delle insofferenze agli organi o ripararli da eventuali danni. Questo fenomeno sembra avvenire secondo un meccanismo di autoprotezione del feto, il quale, per garantirsi la migliore condizione di crescita e vita nel grembo, va a sopperire alle insufficienze dell’organismo materno. Tutto ciò è stato verificato da una ricerca che ha individuato la presenza, anche in piccolissime quantità, di cellule staminali fetali nell’organismo delle madri, anche a distanza di alcuni anni. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 medicina gravidanza scienza divulgazione curiosità different bedifferent

GRAVIDANZA: SIMBIOSI TRA MADRE E FETO Tra la madre e il feto c’è uno scambio continuo di sangue e sostanze nutritive tramite il cordone o...

Save
Siamo nel 1998, in Giappone, e una delle marche di produzione di prodotti tecnologici, famosissima all’epoca quanto ancora oggi, ovviamente con prodotti diversi, fu costretta a richiamare, ritirandole dai negozi, quasi un milione di videocamere per un motivo semplice: erano in grado di vedere attraverso i vestiti, e di fatto mettevano a nudo le persone che inquadravano. Ma come era possibile una cosa del genere, che sembra vera e propria fantascienza? In pratica, queste videocamere erano in grado di vedere e riprendere lo spettro dell’infrarosso, uno spettro che il nostro occhio non è in grado di vedere. Le videocamere ad infrarossi, ad oggi, esistono e sono utilissime anche in casa, perché permettono di vedere al buio e di individuare le variazioni di calore. Le videocamere prodotte in quel caso, però, entravano poco nell’infrarosso (quindi permettevano di vedere meno colori infrarossi, ma con un maggior dettaglio), e mescolavano la visione infrarossa a quella dello spettro della luce visibile). Per questo motivo, se venivano puntate verso una persona con un maglione, indumento che ha lo scopo di trattenere il calore, si sarebbe visto solamente il maglione, ma se la persona era in costume da bagno le cose non stavano così; se il costume ferma la luce visibile che rimbalza sulla parte centrale del seno, ma non ferma gli infrarossi, con il risultato che nelle riprese il costume si vedeva, ma si vedeva come semitrasparente lasciando così intravedere ciò che si trovava sotto, ovvero il corpo completamente nudo della persona inquadrata.: Miti Da Sfatare La videocamera che vede attraverso i vestiti Fonte: Curiosone.tv Siamo nel 1998, in Giappone, e una delle marche di produzione di prodotti tecnologici, famosissima all’epoca quanto ancora oggi, ovviamente con prodotti diversi, fu costretta a richiamare, ritirandole dai negozi, quasi un milione di videocamere per un motivo semplice: erano in grado di vedere attraverso i vestiti, e di fatto mettevano a nudo le persone che inquadravano. Ma come era possibile una cosa del genere, che sembra vera e propria fantascienza? In pratica, queste videocamere erano in grado di vedere e riprendere lo spettro dell’infrarosso, uno spettro che il nostro occhio non è in grado di vedere. Le videocamere ad infrarossi, ad oggi, esistono e sono utilissime anche in casa, perché permettono di vedere al buio e di individuare le variazioni di calore. Le videocamere prodotte in quel caso, però, entravano poco nell’infrarosso (quindi permettevano di vedere meno colori infrarossi, ma con un maggior dettaglio), e mescolavano la visione infrarossa a quella dello spettro della luce visibile). Per questo motivo, se venivano puntate verso una persona con un maglione, indumento che ha lo scopo di trattenere il calore, si sarebbe visto solamente il maglione, ma se la persona era in costume da bagno le cose non stavano così; se il costume ferma la luce visibile che rimbalza sulla parte centrale del seno, ma non ferma gli infrarossi, con il risultato che nelle riprese il costume si vedeva, ma si vedeva come semitrasparente lasciando così intravedere ciò che si trovava sotto, ovvero il corpo completamente nudo della persona inquadrata.
Save
Il CERVELLO: UN SUPERCALCOLATORE BIOLOGICO Per quello che ne sappiamo la cosa più complessa del nostro universo è questo supercalcolatore fatto di 100 miliardi di neuroni dove ognuno di essi è costituito da 1000 a 10000 sinapsi. Una macchina più efficiente di una lampadina a led che però fa molto di più di una fioca luce per illuminare di notte. É grazie al nostro cervello che cresciamo, pensiamo e ci esprimiamo in diversi ed infiniti modi possibili alimentando niente meno che la mente. Il nostro cervello è una macchina eccezionalmente efficiente, da svegli genera infatti dai 10 a 23 Watt, abbastanza per accendere una lampadina. Provate a trovare un computer che riesce a fare le stesse cose che fa il nostro cervello, consumando l’energia di uno spazzolino da denti elettrico. Come fa? Il principale responsabile di questa strabiliante efficienza è un’innata predisposizione del sistema cognitivo umano a funzionare per euristiche (o scorciatoie mentali), che permetterebbe di selezionare poche informazioni fra tante presenti nell’ambiente prediligendo quelle più importanti per noi e tralasciando ciò che non ci serve, che è monotono. É come quando non ci accorgiamo più del suono degli scocchi dell’orologio o di un rumore ripetitivo mentre stiamo leggendo. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 cervello pc computer calcoli scienza divulgazione curiosità different bedifferent: different O101 10000011111010101010 h 0142020000011163 0 01010000011111 0111010101010 1110000111010 110101010100 010000011111 111010101010 1110000111010 11110101010io0 3콩 91010100000111 110101010 111010101010 0111.1 101010001010101111000011101 SCIENZA Il tuo cervello compie 10.000.000.000.000.000 di calcoli al secondo. Per lavorare così tanto, consuma 25 watts di potenza e il 20 % dell'ossigeno del tuo corpo Fonte:Duke university thedifferentgroup.com Il CERVELLO: UN SUPERCALCOLATORE BIOLOGICO Per quello che ne sappiamo la cosa più complessa del nostro universo è questo supercalcolatore fatto di 100 miliardi di neuroni dove ognuno di essi è costituito da 1000 a 10000 sinapsi. Una macchina più efficiente di una lampadina a led che però fa molto di più di una fioca luce per illuminare di notte. É grazie al nostro cervello che cresciamo, pensiamo e ci esprimiamo in diversi ed infiniti modi possibili alimentando niente meno che la mente. Il nostro cervello è una macchina eccezionalmente efficiente, da svegli genera infatti dai 10 a 23 Watt, abbastanza per accendere una lampadina. Provate a trovare un computer che riesce a fare le stesse cose che fa il nostro cervello, consumando l’energia di uno spazzolino da denti elettrico. Come fa? Il principale responsabile di questa strabiliante efficienza è un’innata predisposizione del sistema cognitivo umano a funzionare per euristiche (o scorciatoie mentali), che permetterebbe di selezionare poche informazioni fra tante presenti nell’ambiente prediligendo quelle più importanti per noi e tralasciando ciò che non ci serve, che è monotono. É come quando non ci accorgiamo più del suono degli scocchi dell’orologio o di un rumore ripetitivo mentre stiamo leggendo. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 cervello pc computer calcoli scienza divulgazione curiosità different bedifferent

Il CERVELLO: UN SUPERCALCOLATORE BIOLOGICO Per quello che ne sappiamo la cosa più complessa del nostro universo è questo supercalcolatore...

Save
••••••• love love love: herhmione can you imagine lily finding the marauders map and trylng to open it mr moony would Ake to ask My she could please put the map down before all nell breaks Moose mr.padnoot would like to rel uy not to put the map down because he's quite looking fonward to mr. prongs sntaing nispants mr moony would ike tell mr padroot to stop saying sht mr. Wormtal would like to tellay her hair looks nice today and also mr prongs doing okay? mr prongs is not doing okay padroot would like to ask lyifshe could find ths piece of parchment more often mr. prongs woud Ake to say fuck you to mr. padroot and would aso like to ask She has ever nad feelings for a had named james potter mr. moony would ake stamns head against a wall mr. Wormtal thinks perhaps ly should put this parchment down and walk away mr. prongs does nol want fo put this down as ne3 Still walting on an answer about the whole james pomerthing mr. padroot is nating the time of his mr padfoot would also lke to say that james fellow seems lke an awful human being wno smells ke dung at east, thats mr padroots impression mr prongs would like to tell mr padfoot to SHUT THE HELL UP mr moony apologizes mr. prongs would Mke to say thatkamespotter in fact a wonderful bloke and mr prongs has heard he would make a wonderful boyfriend mr padfoot thinks mr prongs is good arbeing subte mr prongs thinks mn padfoot snould stck nls nead up nis ass and flys like what the fuck" ••••••• love love love
Save
CHIUNQUE PUÒ FARE LA DIFFERENZA Jack Andraka, classe 1997 del Maryland, dopo la morte per tumore di suo zio passò ore su Google e Wikipedia digitando parole chiave come "cancro pancreatico", "recettori", "proteine tumorali". "Mio zio è morto di cancro al pancreas e io mi sono chiesto: perché questo tumore è così bastardo? Perché le tecniche per combatterlo hanno più di 60 anni, sono più vecchie di mio padre" ha spiegato Jack davanti alla platea dei Ted talks. "Alla fine, su Internet, ho trovato un database di 8 mila proteine che sono potenziali indicatori di questo cancro. La quattromillesima proteina era interessante: nel sangue dei malati ce n’è tantissima. Così ho ideato un test, basato su sensori e nanotubi di carbonio, per poterla individuare in fase precoce". Abirban Maitra, esperto di cancro pancreatico, lo ha chiamato nel suo laboratorio. Dopo esperimenti durati sette mesi, il test ha finalmente dimostrato di funzionare: immerso nel sangue o nell’urina segnala (come un semplice test di gravidanza) i livelli della proteina mesotelina. "In tutta questa storia c’è una cosa importante che ho imparato e che vi devo dire" ha concluso Jack. "Non conta l’età, il sesso o la razza, alla fine contano le idee. Se qualcuno che nemmeno sa di avere un pancreas, com’ero io all’inizio, comincia a usare Internet e riesce a inventare un test che costa appena tre dollari, immaginate cosa potete fare tutti voi". Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 tumore medicina scienza divulgazione curiosità different bedifferent: different MEDICINA Jack T. Andraka a soli 15 anni cred nel 2012 un nuovo metodo che rileva il tumore al pancreas. ll test 168 volte piu veloce, 26.667 volte meno costoso e 400 volte piu sensibile dei normali metodi di diagnosi. Costa solo 3 dollari. thedifferentgroup.com Fonte: jackandraka.com CHIUNQUE PUÒ FARE LA DIFFERENZA Jack Andraka, classe 1997 del Maryland, dopo la morte per tumore di suo zio passò ore su Google e Wikipedia digitando parole chiave come "cancro pancreatico", "recettori", "proteine tumorali". "Mio zio è morto di cancro al pancreas e io mi sono chiesto: perché questo tumore è così bastardo? Perché le tecniche per combatterlo hanno più di 60 anni, sono più vecchie di mio padre" ha spiegato Jack davanti alla platea dei Ted talks. "Alla fine, su Internet, ho trovato un database di 8 mila proteine che sono potenziali indicatori di questo cancro. La quattromillesima proteina era interessante: nel sangue dei malati ce n’è tantissima. Così ho ideato un test, basato su sensori e nanotubi di carbonio, per poterla individuare in fase precoce". Abirban Maitra, esperto di cancro pancreatico, lo ha chiamato nel suo laboratorio. Dopo esperimenti durati sette mesi, il test ha finalmente dimostrato di funzionare: immerso nel sangue o nell’urina segnala (come un semplice test di gravidanza) i livelli della proteina mesotelina. "In tutta questa storia c’è una cosa importante che ho imparato e che vi devo dire" ha concluso Jack. "Non conta l’età, il sesso o la razza, alla fine contano le idee. Se qualcuno che nemmeno sa di avere un pancreas, com’ero io all’inizio, comincia a usare Internet e riesce a inventare un test che costa appena tre dollari, immaginate cosa potete fare tutti voi". Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 tumore medicina scienza divulgazione curiosità different bedifferent

CHIUNQUE PUÒ FARE LA DIFFERENZA Jack Andraka, classe 1997 del Maryland, dopo la morte per tumore di suo zio passò ore su Google e Wikiped...

Save